,

All’orango io ci tengo, la nuova campagna Di Leo

Parte un nuovo progetto di salvaguardia ambientale

Di Leo Pietro Spa, azienda nata ad Altamura nel 1860, ha realizzato una nuova campagna per la sostenibilità e la salvaguardia dell’ambiente, questa volta dedicata specificatamente all’orango.

Per un anno infatti, da ottobre 2016 a ottobre 2017, la Di Leo ha deciso di sostenere il progetto di salvaguardia ambientale “All’orango io ci tengo” destinando l’1% del ricavato dalla vendita della linea di biscotti Fattincasa. Un progetto che vede la Di Leo impegnata insieme a forPlanet, ONLUS per la conservazione ambientale, e in collaborazione con Sumatran Orangutan Society (SOS).

L’iniziativa ha il suo centro nell’isola indonesiana di Sumatra, e lo scopo è quello di salvare, riabilitare e reintrodurre in natura 15 oranghi. Pur essendo illegale uccidere, ferire, catturare o detenere un orangutan come animale domestico, questa pratica si verifica comunque.

L’operazione ha anche lo scopo di recuperare un ettaro di habitat dell’orangutan attraverso la piantumazione di 1.000 alberi, e di favorire la conservazione a lungo termine delle foreste pluviali primarie di Sumatra.

Già 25 anni fa, l’azienda dimostrò una particolare sensibilità sul tema decidendo di prendere una posizione ben precisa sull’utilizzo dell’olio di palma nei prodotti alimentari. È stata la prima a non utilizzare più olio di palma nei suoi prodotti e ad affermarlo con chiarezza sul packaging e negli spot TV.
Buzzoole

Written by Valeria Martalò

Valeria Martalò, laureata in Filologia Classica: attenta alle notizie sull'ambiente, amante della natura, crede fermamente che bisogna far diventare il mondo un posto migliore.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

L’inquinamento è colpa di Christo?

I grandi laghi del nord stanno diventando un pericolo