,

Greenpeace bacchetta Amazon e Netflix

Male i due colossi sul fronte dell’energia green

greenpeace

Greenpeace ha dato oggi le sue pagelle, e ha bocciato molti colossi della nostra economia, in primis Amazon e Netflix. Bene invece Apple, Google e Facebook, che puntano a usare energia al 100% rinnovabile.

I bocciati sono invece Netflix, Amazon Web Services e Samsung perché sono ancora visibilmente in ritardo sull’uso di energia pulita rispetto ad altre aziende. Promossa anche Switch, azienda leader a livello mondiale nel settore dei data center. I promossi “stanno compiendo grandi passi in avanti verso l’obiettivo di alimentarsi con energia al 100% rinnovabile”.

Gli altri, invece, sono alquanto indietro, secondo quanto riporta il rapporto Greenpeace dal titolo “Clicking Clean: Who is Winning the Race to Build a Green Internet?”. Nello studio, è analizzata l’impronta energetica dei grandi operatori di data center, di siti web e applicazioni.

“Nonostante gli annunci in fatto di rinnovabili, Amazon continua a mantenere i suoi clienti all’oscuro sulle proprie decisioni energetiche” ha detto Luca Iacoboni, responsabile campagna Clima ed Energia di Greenpeace Italia.

Netflix, invece, “nel 2015 aveva annunciato l’intenzione di controbilanciare completamente le proprie emissioni di CO2, ma un’analisi più attenta ha rivelato che sta solamente comprando crediti di compensazione delle emissioni, senza aumentare gli investimenti in energie rinnovabili, l’unico modo per ottenere un futuro pulito”, conclude Iacoboni.

Written by Valeria Martalò

Valeria Martalò, laureata in Filologia Classica: attenta alle notizie sull'ambiente, amante della natura, crede fermamente che bisogna far diventare il mondo un posto migliore.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Il livello del mare continuerà a salire per mille anni

“Piccoli ambasciatori della sostenibilità”: Kia e Life Gate unite per la tutela dell’ambiente