,

Togli un lucchetto, aiuta un rifugiato

Pulizia di lucchetti dai ponti francesi

I lucchetti amorosi, chiusi a ogni ponte per ricordare l’amore di una coppia, non sono un’esclusiva italiana e romana, anzi. In Francia sono tantissimi gli innamorati che chiudono un lucchetto e buttano la chiave nella Senna, a indicare un legame che nessuno potrà mai spezzare. In Italia, dopo i romanzi di Federico Moccia, c’è stato un vero e proprio pellegrinaggio al Ponte Milvio.

Un anno e mezzo fa, però, spinto dalla campagna “No Love Locks”, lanciata dall’americana Lisa Anselmo per tutelare il patrimonio storico della città, il Comune di Parigi ha deciso di rimuovere i lucchetti.

Sono state raccolte ben 65 tonnellate di metallo, che sono state trasformate in una bellissima opportunità sociale e solidale. Il vicesindaco Bruno Julliard ha infatti annunciato che il Comune venderà all’asta dieci tonnellate di lucchetti e che il ricavato sarà destinato all’accoglienza dei rifugiati. In questo modo, il Comune pensa di raccogliere fino a 100 mila euro, che serviranno per sostenere l’attività delle ong impegnate nella gestione dei migranti. I lucchetti invenduti saranno invece riciclati. Potremmo fare così anche a Roma?

Written by Valeria Martalò

Valeria Martalò, laureata in Filologia Classica: attenta alle notizie sull'ambiente, amante della natura, crede fermamente che bisogna far diventare il mondo un posto migliore.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

inquinamento cina

In Cina arriva la tassa sull’inquinamento

smog italia

Allarme smog in molte città italiane